Verde Cortina

Est Europa

APRILE 2014

 

NEWS · MOSTRE · LIBRO

Durante la guerra fredda il confine tra le due Germanie e le due Europe, dal Baltico all’Adriatico, venne pesantemente militarizzato. Prese il nome di “cortina di ferro” e fu simbolo dalla divisione ideologica tra Est e Ovest. Ma proprio a cavallo di quelle frontiere, in una fascia di terra lasciata sgombra dall’uno e dall’altro lato, una sorta di cuscinetto psicologico e di sicurezza, la natura riprese i suoi spazi. In silenzio, si creò una sottile striscia di boschi e prati. Oggi, con la Germania riunificata e l’Europa allargata, costituisce una spina dorsale ecologica nel cuore del continente. Con il giornalista Matteo Tacconi l’ho percorsa per intero, nel 2014, producendo il libro Verde cortina e una mostra fotografica.